Come cuocere una bistecca al meglio

Si fa presto a dire “bistecca di manzo alla griglia”! In realtà, al di là della materia prima, che va da sé che sia la condizione indispensabile per un piatto davvero gustoso, il risultato dipende anche da alcuni piccoli accorgimenti indispensabili. Quali sono? Scopriamoli insieme!

Come preparare una buona bistecca di manzo

Innanzitutto, acquista un buon taglio di carne, preferibilmente proveniente da un allevamento con pascoli all’aperto, come il nostro di Casa Serra. Tira fuori la bistecca dal frigo almeno mezz’ora prima della cottura, altrimenti risulterà troppo fredda messa a contatto con la piastra rovente e ne abbasserà la temperatura. Se l’hai acquistata all’interno di uno dei nostri pack, ti consigliamo di aprire il prodotto sottovuoto 1 o 2 ore prima di cuocerla, in modo da fare ossigenare la bistecca, restituirle il suo colore originale e farle raggiungere la temperatura ottimale per essere cucinata, cioè la temperatura ambiente. 

Cuocere la bistecca di manzo a temperatura ambiente, infatti, ti consente di innescare la famosa reazione di Maillard, quella crosticina che si forma intorno alla carne particolarmente gustosa e dovuta a un mix tra zuccheri, proteine e amminoacidi a contatto con il fuoco vivo. Un altro trucco che devi tenere a mente, è quello di asciugare la bistecca di manzo con la carta da cucina, così da assorbire tutta l’umidità.

Bistecca di manzo: grasso sì o grasso no?

Ottima sia una bistecca di manzo con osso, sia senza, non preoccuparti se contiene qualche filamento di grasso. Nel caso in cui sia presente uno strato di grasso esterno, puoi inciderlo con un coltello, per far sì che la bistecca non si arricci durante la cottura. Sappi che un po’ di grasso aiuta a mantenere morbida e saporita la carne durante la cottura. E puoi sempre toglierlo una volta che la bistecca è nel piatto.

Durante la cottura

Per cuocere la bistecca di manzo, l’ideale è utilizzare una padella in ghisa o in metallo. O una piastra ben calda, attorno ai 140 gradi. Non forarla durante la cottura per evitare che perda i succhi. Per quanto riguarda il girarla oppure no, esistono due scuole di pensiero: c’è chi ritiene che sia preferibile girala spesso per fare in modo che non si abbassi la temperatura. E chi ritiene che si debba girare una volta sola, quando è ben cotta da un lato.

Quando la bistecca di manzo è pronta

Subito dopo la cottura, aggiungi il sale, meglio se in fiocchi, e fai riposare la bistecca di manzo qualche minuto coperta da un foglio di alluminio. In questo modo i succhi e i sapori si ridistribuiscono all’interno e l’acquolina cresce. Buon appetito!