La qualità dei nostri prodotti nelle cucine della Tirreno Adriatico e della Parigi-Nizza

Oggi, nella nostra azienda agricola, si respira un’aria particolarmente frizzante! Siamo molto orgogliosi di annunciare che anche la Bahrain-Merida, la squadra di ciclismo capitanata da Vincenzo Nibali, porta in tavola la carne della nostra Azienda Agricola Casa Serra. Sei curioso di saperne di più? Allora non perderti il nostro ultimo post, con tanti preziosi consigli di Laura Martinelli, la nutrizionista del team dello Squalo dello Stretto!

L’importanza della carne per gli sportivi

Come ben sappiamo, la carne svolge un ruolo molto importante all’interno di una dieta sana ed equilibrata. Questo vale per tutti noi e, in particolare, per chi svolge sport a livello agonistico e ha la necessità di soddisfare particolari fabbisogni energetici, ottimizzare le prestazioni atletiche e recuperare velocemente. “I nostri atleti trascorrono fuori casa 285 giorni l’anno, tra gare e ritiri – ci spiega la nutrizionista del team Bahrain-Merida, Laura Martinelli – per questo hanno bisogno di un menù che sia al contempo vario e omogeneo dal punto di vista nutrizionale. La carne rossa, che noi utilizziamo di frequente, ci viene in aiuto in questo senso perché, variando il taglio (hamburger, bistecca, ragù, ecc), consente preparazioni sempre diverse, ma contraddistinte dalle stesse caratteristiche organolettiche”.

Fonte di aminoacidi essenziali e proteine

La carne, in particolare quella rossa, è un alimento ricco di proteine dall’elevato valore biologico e di nutrienti essenziali. “Le proteine contenute all’interno della carne – prosegue la nutrizionista Martinelli – sono biodisponibili e si distinguono per la presenza di tutti gli aminoacidi, compresi quelli essenziali che il corpo umano non è in grado di sintetizzare. Non solo: dato l’ottimo apporto di proteine (20-25 grammi di proteine per 100 grammi di prodotto), la carne consente di rispondere perfettamente alle esigenze nutrizionali, pur a volumi contenuti, come quando dopo giorni di gare subentra la stanchezza e i ciclisti tendono ad avere meno appetito”.

Non solo proteine

Antonio De Sarro e Vlado Hrvatin, i due cuochi della Bahrain-Merida, seguendo le indicazioni della nutrizionista, prediligono la carne rossa durante i periodi di allenamento (quando l’apporto di carboidrati è ridotto), nelle gare e in altura o nella fase immediatamente precedente. “Quando gli atleti si spostano in montagna aumenta la produzione di globuli rossi, quindi l’organismo ha bisogno di un maggiore apporto di ferro eme, quello contenuto nella carne e tre volte più assorbibile di quello vegetale. Oltre a tenere la carne al sangue o poco cotta, i nostri cuochi hanno un piccolo trucco per aumentarne l’assorbibilità: aggiungono del succo di limone o delle scorzette di arancia alla pietanza”. Non solo: la carne, facile e duttile nell’impiego, è anche una fonte preziosa di minerali e vitamine del gruppo B, in particolar modo B12.

Si fa presto a dire carne

La nostra fornitura di carne è stata inserita all’interno della scrupolosa dieta degli atleti che, in questi giorni, sono impegnati nella Parigi-Nizza e nella Tirreno Adriatico. “Soprattutto in gara è molto importante privilegiare tagli di carne magri, a basso contenuto di grassi e provenienti da un allevamento come quello di Casa Serra” – conclude Martinelli – “non soltanto a garanzia della qualità, ma anche per evitare il rischio che una carne dalle caratteristiche nutrizionali falsate possa interferire sui test antidoping”.