I benefici della paleo dieta

Hai mai sentito parlare di paleo dieta? Conosci qualcuno che l’abbia praticata?
Oggi te ne parliamo attraverso un approfondimento curato dalla biologa nutrizionista Francesca Allieri, che collabora con Casa Serra. 

Prima di entrare nel vivo dell’argomento, però, una premessa: come forse saprai nel XX secolo si è assistito all’ascesa dell’allevamento intensivo grainfed. Andando a esaminare alcuni dati epidemiologici si scopre che in quel periodo vi è stato un rapido aumento delle patologie cardiovascolari. È facile unire i puntini: carni allevate in modo intensivo e a cereali ricche di omega 6 pro-infiammatori e povere di omega 3 che hanno l’effetto di spegnere l’infiammazione (1,2).

Ecco perché una valida alternativa potrebbe essere quella di scegliere una dieta paleo, basata su carne bovina sostenibile. Se vuoi saperne di più, prosegui nella lettura!

Paleo dieta e salute

Vi sono patologie in cui, accanto alla terapia farmacologica, la dieta assume un ruolo cruciale, soprattutto quando è necessario introdurre un buon contenuto di omega 3 per abbassare il livello di infiammazione dell’organismo. La paleo dieta, basata sul consumo di carni allevate a pascolo, è indicata in caso di:

  • Patologie a carico del sistema cardiovascolare.
  • Patologie infiammatorie su base autoimmune come il Lupus, l’artite reumetoide, la psoriasi e il lychen.
  • Infiammazioni a carico dell’intestino che alterano pesantemente la membrana intestinale provocando gonfiori, difficoltà di digestione, alterazione dell’alvo e disbiosi.
  • Patologie neurodegenerative che hanno una base infiammatoria e in cui sarebbe opportuno apportare quanti più omega 3 possibili nella dieta.
  • Soggetti che praticano sport ad ogni livello, specie se di potenza come i power lifter. L’esercizio muscolare, infatti, può provocare un certo grado di infiammazione, per cui aumentare il contenuto di omega 3 attraverso il consumo di carni grassfed aiuta a migliorare la performance e il recupero post allenamento.

Carne allevata al pascolo e paleo dieta

Abbiamo parlato di paleo dieta ma cos’è? Ecco alcune informazioni:

paleo dieta

  • La paleo dieta è, fondamentalmente, la dieta dell’uomo paleolitico riletta in chiave moderna.
  • Gli antropologi sostengono che proprio questo tipo di dieta abbia permesso lo sviluppo del cervello e l’evoluzione delle capacità cognitive dell’uomo paleolitico rispetto ai suoi predecessori.
  • La carne grassfed per i suoi alti contenuti in omega 3, acido linoleico coniugato e vitamina E, si sposa bene con la filosofia paleo e con l’alimentazione dello sportivo.
  • Oltre agli omega 3 le carni grassfed contengono altri preziosi antiossidanti come la vitamina E e l’acido linoleico coniugato, che sono contenuti fino a 5 volte in più nelle carni di animali allevati a pascolo e nutriti ad erba (3,4).

 

A cura della dott.ssa Francesca Allieri, Biologa Nutrizionista, Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Note: 1- De Caterina R, Endres S, Kristensen S, Schmidt E. n-3 Fatty acids and vascular disease. Berlin, Heidelberg, New York: Springer, 1993. 2- Kristensen S, Endres S, De Caterina R, Schmidt E. n-3 Fatty acids: prevention and treatment in vascular disease. Berlin, Heidelberg, New York: Springer, 1995. 3- Smith, G.C. “Dietary supplementation of vitamin E to cattle to improve shelf life and case life of beef for domestic and international markets.” Colorado State University, Fort Collins, Colorado 80523-1171. 4- Ip, C, J.A. Scimeca, et al. (1994) “Conjugated linoleic acid. A powerful anti-carcinogen from animal fat sources.” p. 1053. Cancer 74(3 suppl):1050-4.